Il franchise di Jurassic Park supera i 6 miliardi di dollari al box office mondiale

Jurassic World: Dominion è arrivato nei cinema quest’estate per concludere il franchise di Jurassic Park, almeno per un po’. Il film ha subito critiche pesanti, ma ha continuato a offrire ciò che il pubblico desidera: tanti dinosauri che tentano di mangiare le persone. Questa volta il film, il sesto dell’intero franchise e il terzo della serie Jurassic World, ha avuto l’ulteriore effetto nostalgico di riportare in scena Sam Neill, Laura Dern e Jeff Goldblum di Jurassic Park, oltre a presentare numerosi Easter egg, momenti di fan service e il tanto atteso ritorno del tanto sottoutilizzato Dilophosaurus. Tutto questo ha fatto sì che Jurassic World: Dominion è diventato uno dei film più importanti dell’anno, che a sua volta ha visto il franchise di Jurassic Park superare i 6 miliardi di dollari al botteghino mondiale.

Quando Jurassic Park arrivò al cinema nel 1993, Steven Spielberg diede vita ai dinosauri sul grande schermo in un modo mai visto prima. A distanza di quasi 30 anni, il film è ancora valido e l’attacco del T-Rex centrale è efficace oggi come allora. Tuttavia, la tecnologia è andata avanti e, sebbene questo non significhi che i dinosauri siano più spettacolari, i limiti sul numero di esemplari che possono essere portati sullo schermo sono stati completamente eliminati, il che significa che Jurassic World: Dominion offre la più grande varietà di dinosauri di tutti i film di Jurassic.

Jurassic World: Dominion sembra destinato a terminare la sua corsa a un passo dal diventare il 51° film della storia a superare il miliardo di dollari al botteghino mondiale, avendo accumulato poco più di 990 milioni di dollari dalla sua uscita a giugno, sufficienti a fargli superare Doctor Strange nel Multiverso della Follia come secondo film di maggior incasso del 2022, dietro al potente Top Gun: Maverick. Se sarà ancora lì entro la fine dell’anno è ancora da vedere, ma di certo ha dimostrato che c’è ancora molto interesse per un bel rompicapo con i dinosauri, anche con una valutazione negativa della critica di appena il 29%.

Link