SHARE
I Fantastici Quattro 2: per Mr. Fantastic un film in cui credere

I Fantastici Quattro 2: per Mr. Fantastic un film in cui credereTra reboot e prime volte, la produzione di film tratti dai fumetti è praticamente inarrestabile e probabilmente, nell’incessante lotta tra Marvel e DC Comics, uno dei lavori più attesi dai fan è il reboot de “I Fantastici Quattro”, fimato Marvel. Nel 2005 gli appassionati furono vittime di una cocente delusione, in seguito all’uscita de “I Fantastici 4” diretto da Tim Story, incapace di far rivivere l’anima del fumetto, e la delusione fu doppia quando due anni dopo Story fece il bis con “I Fantastici 4 e Silver Surfer”, che nemmeno la presenza dell’araldo argentato riuscì a salvare.

Da qualche tempo, tuttavia, i fan del mitico gruppo sono potuti tornare a sperare, grazie all’annuncio dell’ ormai consueto reboot.

La nuova trasposizione sarà diretta da Josh Trank (alla sua seconda esperienza coi supereroi dopo l’anticonvenzionale “Chronicle” del 2007) e il fantastico quartetto prevede una formazione tutta nuova.

Nel ruolo di Sue Storm/la Donna Invisibile troveremo la giovane Kate Mara (sorella di Rooney e già presente in un altro film Marvel, “Iron Man 2”, nonché interprete di uno dei personaggi principali nel telefilm “House of Cards” con protagonista Kevin Spacey); Johnny/la Torcia Umana avrà invece il volto di Michael B. Jordan (che già aveva lavorato con Trank in “Chronicle”); Jamie Bell (“Jumper – Senza confini”, 2008; e nel cast del tanto discusso “Nymphomaniac” di Lars Von Trier) sarà Ben Grimm, alias la Cosa; infine il leader della squadra, il geniale Reed Richards, ovvero Mr. Fantastic, sarà interpretato da Miles Teller (“Project X – Una festa che spacca”, 2012).

I Fantastici Quattro 2: per Mr. Fantastic un film in cui credere

I Fantastici Quattro 2: per Mr. Fantastic un film in cui credere

E proprio quest’ultimo, in un’intervista rilasciata in occasione del suo nuovo film “Divergent”, che in Italia uscirà il 3 aprile per la regia di Neil Burger (The Illusionist – L’illusionista”, 2006; “Limitless”, 2011), ha parlato della pellicola supereroistica rivelando come si sia avvicinato al progetto e descrivendo il suo rapporto coi fumetti.

“Beh, per quanto mi riguarda, da bambino non sono mai stato un vero e proprio fan dei fumetti, in realtà. ‘I Fantastici Quattro’ è il fumetto di supereroi preferito di mio padre. Perciò credo che ad avermi attratto all’inizio sia stato Josh Trank. Credo che sia una persona molto creativa e inventiva. Prendete ‘Chronicle’, guardate cos’ha fatto con quel budget e come sia riuscito benissimo a raccontare la storia. A questo punto io voglio inseguire i registi, poi il cast è venuto praticamente da sé — Michael B. (Jordan), Kate Mara Jamie Bell — ero emozionatissimo.”

Affrontando la questione dei numerosi film sugli eroi in calzamaglia e delle impressioni suscitate dal copione del film, ha poi aggiunto:

“Circa un anno fa scherzavo, dicendo: ‘Probabilmente presto interpreterò un supereroe’, perché questo è il mondo in cui ci troviamo, ma molto spesso penso che si tratti semplicemente di attori hollywoodiani in costume da Halloween, sapete? E credo che quello che faremo con i Fantastici Quattro sarà molto solido e ha avuto un senso per me. Quando ho letto il copione, non ho avuto la sensazione di leggere un’incredibile storia esasperata di supereroi . Qui si tratta di un gruppo di persone molto umili che finiscono per diventare quelli che conosciamo come i Fantastici Quattro; per me , quindi, è stata semplicemente una storia molto buona che ha saputo darmi l’opportunità di interpretare qualcosa di diverso a quello a cui sono abituato. È un personaggio appropriato e queste sono le cose che preferisco fare.”

I Fantastici Quattro 2: per Mr. Fantastic un film in cui credere

La sceneggiatura in questione è stata ritoccata dallo stesso regista su una base di Zack Stentz, Ashley Miller, Jeremy Slater, Seth Grahame-Smith e T.S. Nowlin. Simon Kinberg ha poi apportato importanti modifiche. La produzione è invece nelle mani di Matthew Vaughn (anch’egli tutt’altro che nuovo al mondo dei superuomini, avendo diretto “X-Men – L’inizio” e “Kick-Ass”, di cui ha prodotto anche il seguito).

Le riprese del  film inizieranno nelle prossime settimane e per vedere se la fiducia di Teller nel progetto sia giustificata ci sarà da aspettare l’estate del prossimo anno, per l’esattezza il 19 giugno 2015. Speriamo che una crew di attori così giovani, accompagnata da un regista dedito allo sconvolgimento dei canoni supereroistici, possa rappresentare il colpo di spugna che il super-gruppo e i suoi fan meritano.

SHARE