scarlett-johansson-ghost-in-the-shell-live-action-dreamworksRisale a ottobre ormai dell’anno scorso la notizia secondo cui Scarlett Johansson fosse in trattative per partecipare all’adattamento live-action di Ghost in the Shell, manga giapponese di Masamune Shirow che ha poi dato vita a diverse serie e lungometraggi animati.

Il ruolo di protagonista per il film, targato DreamWorks, era stato inizialmente proposto a Margot Robbie (che interpreterà invece Harley Quinn in Suicide Squad) giungendo solo in un secondo tempo alla Johansson. Quest’ultima ha considerato a fondo l’offerta, probabilmente perché appena imbarcatasi nello sci-fi campione d’incassi Lucy, ma secondo Variety, l’attrice avrebbe finalmente firmato per interpretare il maggiore Motoko Kusanagi, leader di una squadra speciale sotto copertura che combatte contro dei cyber-terroristi. Motoko possiede un corpo robotizzato completamente sintetico, ma continua a mantenere la sua essenza umana, il proprio spirito o “ghost”, come viene definito nel manga.

La regia della trasposizione è affidata a Rupert Sanders, regista di Biancaneve e il Cacciatore, che darà vita allo script di Bill Wheeler, autore di The Prime Gig e L’imbroglio – The Hoax. A produrre sono Avi AradSteven Paul, mentre Mark Sourian ricoprirà il ruolo di produttore esecutivo. Secondo le ultime voci, inoltre, la Paramount potrebbe salire a bordo del progetto come co-produttrice.

Steven Spielberg, fondatore della DreamWorks, ha sempre ammesso di apprezzare l’opera originale e di volerne realizzare un lungometraggio live-action, dunque la partecipazione effettiva di Scarlett Johansson potrebbe essere l’ultimo tassello per far ottenere a Ghost in the Shell il via libera.

Dopotutto, l’attrice negli ultimi anni ha partecipato a pellicole campioni al botteghino come Avengers e Captain America: Il soldato d’inverno (tornerà presto nel sequel Avengers: Age of Ultron) e il già nominato Lucy. Inoltre, è stata acclamata per la sua prestazione in Lei di Spike Jonze e parteciperà a Hail, Caesar!, nuovo lavoro dei fratelli Coen. Insomma, sembra proprio l’attrice giusta per portare avanti un progetto tanto ambizioso.

#BESOCIAL