Festival di Berlino 2021: a marzo virtuale ed a giugno aperto al pubblico

Novità del giorno è quella che riguarda il Festival di Berlino che ha confermato che l’edizione di Marzo 2021 sarà virtuale: « Questo dà l’opportunità di vivere le diverse sezioni e profili del festival, di guardare i film del Concorso Internazionale e di festeggiare con i vincitori degli Orsi d’Oro e d’Argento in un’atmosfera allegra ». Il direttore esecutivo della Berlinale, Mariette Rissenbeek, ha affermato che mentre c’è un «grande desiderio» di incontrarsi faccia a faccia, la situazione attuale «non consente un festival fisico a febbraio». «Allo stesso tempo, è importante offrire all’industria cinematografica un mercato entro il primo trimestre dell’anno.

Festival di Berlino 2021, ecco come sarà

Con l’evento estivo, vogliamo celebrare un festival per il cinema e offrire al pubblico della Berlinale la tanto attesa esperienza comunitaria del cinema e della cultura», ha spiegato Rissenbeek. La Berlinale è in trattative con i suoi partner e il Ministro di Stato per la Cultura e i Media sul budget del festival. Il BKM ha già confermato un sostegno extra alla Berlinale con i fondi del suo programma speciale per la cultura, Neustart Kultur. Il festival doveva svolgersi come evento fisico dall’11 al 21 febbraio, ma l’aumento delle infezioni da COVID-19 in Germania ha portato a un ripensamento.

Si era invece cercato di organizzare il festival come un evento fisico ad aprile, ma il governo – che fornisce gran parte dei suoi finanziamenti – non ha voluto impegnarsi per i costi quando non è chiaro se i tassi di COVID-19 saranno migliorati per la primavera prossima. Il budget della Berlinale nell’edizione 2020 era di 27,2 milioni di euro, e ricordiamo che questo è stato l’ultimo Festival a svolgersi in presenza, prima delle chiusure dei mesi scorsi.

Commenti

Non puoi lasciare commenti.