vergine giurata-berlinale 2015

La lista dei film che parteciperanno al festival di Berlino è finalmente completa. La prima proiezione si terrà il 5 febbraio, e darà il via alla 65° edizione del festival, che fondato nel 1951 da Alfred Bauer, è per importanza al pari delle altre rassegne europee e mondiali. La prima proiezione fu quella di Rebecca, la prima moglie, film del 1940 di Alfred Hitchcock con Joan Fontain. Il festival, interrotto a causa della seconda guerra mondiale, fu rifondato appunto sei anni dopo per volere anche dei militari statunitensi. Le proiezioni che si susseguiranno durante i 12 giorni, vedono la partecipazione di film provenienti da tutto il mondo e una giuria composta da giornalisti di 120 nazioni, che avrà il compito di assegnare l’Orso D’Oro e l’Orso D’Argento, simbolo di Berlino, diviso in diverse categorie: da quella della giuria, vinto da Grand Budapest Hotel lo scorso anno, a quello per il miglior regista, conquistato da Linklater nel 2014 per Boyhood, ed anche per il miglior attore e miglior attrice. L’Orso D’Oro, premio principale del festival, ha visto trionfare nel 2014 la Cina grazie a  Black Coal, Thin Ice di Yinan Diao. Particolare è il premio Orso di Cristallo, assegnato da una giuria composta da soli giovani. La categoria Competition vede quest’anno la proiezione di 19 film, a partire da Isabel Colxet (già presente alla rassegna in passato), regista di Nobody Wants The Night, che ambienta la storia di vita estrema di due donne nella Groenlandia del 1908. Lo stesso Kosslick, direttore del festival, si è detto molto entusiasta per questa apertura. Troviamo anche la presenza di un film italiano, purtroppo solo uno, grazie all’opera prima di Laura Bispuri che si presenta al pubblico internazionale con Vergine giurata con protagonista Alba Rohrwacher. Non ci resta che attendere per vedere chi trionferà alla Berlinale del 2015, magari suggerendo potenziali vincitori di altri premi.

Di seguito riportiamo la lista completa dei film, con anche i 4 fuori concorso:

In concorso al Festival di Belino 2015

45 Years, di Andrew Haigh

Aferim!, di Radu Jude

Als wir träumten (As We Were Dreaming), di Andreas Dresen

Body, di Malgorzata Szumowska

Cha và con và (Big Father, Small Father and Other Stories), di Phan Dang Di

El botón de nácar (The Pearl Button),  di Patricio Guzmán

El Club (The Club), di Pablo Larraín

Eisenstein in Guanajuato, di Peter Greenaway

Ixcanul (Ixcanul Volcano), di Jayro Bustamante

Journal d’une femme de chambre (Diary of a Chambermaid), di Benoit Jacquot

Knight of Cups, di Terrence Malick

Nobody Wants the Night, di Isabel Coixet

Pod electricheskimi oblakami (Under Electric Clouds), di Alexey German

Queen of the Desert, di Werner Herzog

Taxi, di Jafar Panahi

Ten no chasuke (Chasuke’s Journey),  di Sabu

Vergine giurata, di Laura Bispuri

Victoria, di Sebastian Schipper

Yi bu zhi yao (Gone with the Bullets), di Jiang Wen

Fuori concorso

Cinderella, di Kenneth Branagh

Elser (13 Minutes), di Oliver Hirschbiegel

Every Thing Will Be Fine, di Wim Wenders

Mr. Holmes, di Bill Condon

#BESOCIAL