Epic Fail: la nuova commedia con Ed Helms

Epic Fail: la nuova commedia con Ed Helms

La trilogia de “Una notte da leoni”, oltre a dare vita a un filone sulla falsa riga della pellicola originale di Todd Phillips, ha dato una bella spinta alle carriere dei tre protagonisti: Bradley Cooper è letteralmente esploso, arrivando a interpretare anche importanti ruoli drammatici che l’hanno portato a ottenere la nomination all’Oscar per due anni consecutivi; Zach Galifianakis è divenuto una vera e propria macchina della risata tra il 2009 e il 2012, raggiungendo addirittura il numero di quattro commedie in un anno. E seppur con un’eco più attenuata, anche Ed Helms, già precedentemente noto per il suo ruolo nella serie “The Office”, è riuscito a ritagliarsi un considerevole spazio nell’industria cinematografica, che gli ha garantito un’agenda bella piena negli ultimi mesi: è un membro del cast nel recente “Someone Marry Barry” di Rob Pearlstein, inedito in Italia; ha avuto una parte nel film “Stretch” di Joe Carnahan, al momento al centro di una problematica riguardante la distribuzione; sarà presto in “They Came Together” di David Wain, in “Central Intelligence” di Rawson Marshall Thurber e presterà la propria voce nel film della DreamWorks Animation ispirato al fumetto “Capitan Mutanda” dell’americano Dav Pilkey.

Epic Fail: la nuova commedia con Ed Helms

Alla lunga lista di impegni dell’attore si è però appena aggiunta un’altra voce, quella di “Epic Fail”, annunciato da Lionsgate, la cui idea originale è stata sviluppata dallo stesso Helms, in collaborazione con Nicky Weinstock.

La storia ruota attorno a un team d’élite delle forze speciali dai metodi tutt’altro che ortodossi; un gruppo disfunzionale di soldati che, dotati di un arsenale dall’immensa potenza di fuoco, intraprende una missione disperata per salvare l’America, guidato dall’unico militare più tosto e con i baffi più enormi di un Navy SEAL: The Walrus (il Tricheco, N.d.T.).

Mike Arnold e Chris Poole (autori dello script di “The Grackle”, facente parte della tanto nominata “Blacklist”, la famosa lista che, a discapito del nome, comprende le migliori sceneggiature che non hanno ancora visto la luce) si occuperanno di scrivere il copione, mentre Weinstock penserà alla produzione attraverso la sua Invention Films assieme alla Pacific Electric Picture Company di Helms e Michael Falbo. Whitney Thomas, sempre della Invention Films, sarà invece il produttore esecutivo.

Helms si è sempre dimostrato capace di strappare più di qualche risata, anche nei panni di un semplice dentista nel corso di un addio al celibato; un film così sopra le righe con un personaggio del genere ha sembra poter rientrare nelle corde dell’attore, che potrebbe nuovamente stupirci con un’interpretazione da farci rotolare dalle risate.

No Comments Yet

Comments are closed