#BESOCIAL

box-office-italia-20-febbraio-2015-cinquanta-sfumature-di-grigio-noi-e-la-giulia-il-settimo-figlio-mortdecai-shaun-vita-da-pecoraSettimana ricca di nuove uscite, dal fantasy alla commedia, ma il primo posto nel Box Office italiano è ancora in mano a Cinquanta sfumature di grigio. Il fenomeno erotico, per la seconda settimana di fila, si impone in cima agli incassi del week-end, divenendo di diritto il secondo incasso italiano dell’anno, superando Si accettano miracoli ma rimanendo alle spalle di American Sniper.

Cinquanta sfumature di grigio sembra dunque destinato a monopolizzare gli incassi cinematografici nostrani ancora per qualche tempo e non è impossibile pronosticare un eventuale sorpasso ai danni del film di Clint Eastwood. Nonostante i problemi creativi occorsi durante la produzione e l’abbandono del franchise da parte della regista, siamo di fronte all’ennesimo fenomeno che, per quanto se ne (s)parli, è in grado di smuovere orde di spettatori facendogli riempire le sale. Con un incasso, questa settimana, di €3.827.266, il totale vola dritto a €15.778.486.

Al secondo posto, la nuova commedia di Edoardo Leo: Noi e la Giulia. Con protagonisti lo stesso Leo, Luca Argentero e Claudio Amendola, il film racconta le vicende di un gruppo di amici che, avviato un agriturismo in campagna, vede i propri sogni minacciati dall’arrivo della camorra. Iniziando una vera e propria battaglia contro la mafia per la loro indipendenza, i protagonisti si scoprono eroi per caso e questo sicuramente avvince il pubblico, sempre più alla ricerca di alternative alle classiche commedie romantiche italiane. Il debutto è pari a un buon €1.237.313, che raggiunge i €1.239.618 con le diverse anteprime.

Altra new-entry in terza posizione; spazio al fantasy con Il settimo figlio. Cast strabiliante, tra cui compare la fresca di Oscar Julianne Moore, e genere che può sempre contare sui propri affezionati; questi sono i punti forti alla base dell’adattamento del romanzo L’apprendista del mago, appartenente alla saga Wardstone Chronicles scritta da Joseph Delaney. L’obiettivo, sicuramente, è costruire un franchise cinematografico, ma molto dipenderà dagli esiti del botteghino. In Italia, al momento, apre con €821.123.

In quarta posizione, invece, fa capolino Mortdecai. Johnny Depp veste i panni dell’istrionico e baffuto Charles Mortdecai, affiancato da Gwyneth Paltrow, Ewan McGregor e Paul Bettany. Basato anch’esso da una serie di romanzi, firmata Kyril Bonfiglioli, e diretto da David Koepp (Senza freni), il titolo ruota attorno al ritrovamento di un tesoro nazista, mescolando humour e avventura. I presupposti per una piacevole serata al cinema, devono aver pensato gli spettatori, che hanno finora premiato il film con €757.954.

Al quinto posto, mantenendo la posizione conquistata al debutto la scorsa settimana, resiste il lungometraggio in stop-motion Shaun, vita da pecora – Il film. La Aardman dimostra di saper sempre convincere il proprio pubblico che, in questo secondo week-end di programmazione, non rinuncia alle bizzarre vicende del simpatico gruppo di pecore. Lodevole la resistenza del titolo in queste due settimane infuocate; ulteriori €755.155 si aggiungono al totale, che tocca dunque i €1.662.005.

Di seguito, la tabella con la Top 5 e le altre posizioni fino al decimo posto.

 box-office-italia-20-febbraio-2015-cinquanta-sfumature-di-grigio-noi-e-la-giulia-il-settimo-figlio-mortdecai-shaun-vita-da-pecora

DAL SESTO AL DECIMO POSTO:

6) Non sposate le mie figlie! (3 settimane di programmazione)

Inc. weekend: €651.858        Inc. totale: €3.172.242

7) Birdman (3 settimane di programmazione)

Inc. weekend: €547.552         Inc. totale: €2.470.405

8) Notte al Museo 3 – Il segreto del faraone (4 settimane di programmazione)

Inc. weekend: €456.452         Inc. totale: €5.395.120

9) Selma – La Strada per la libetà (2 settimane di programmazione)

Inc. weekend: €449.982         Inc. totale: €1.322.688

10) Taken 3 – L’ora della verità (2 settimane di programmazione)

Inc. weekend: €377.841         Inc. totale: €1.410.827

#BESOCIAL