Box office 2013: i migliori film dell’anno!

box officeBox office: croce e delizia, spesso imprevedibile, temuto e amato da tutti i cineasti del mondo. Perché a volte, si sa, il box office è un giudice senza misericordia, che non concede clemenza a nessuno. Però in altre occasioni riserva belle sorprese a molti zeri. E capita davvero che film girati in economia, o annunciati da critici altezzosi come spregevoli polpettoni, ottengano un inatteso quanto entusiasmante successo di pubblico. The Hollywood Reporter ha stilato l’elenco dei titoli più sorprendenti del 2013. Scopriamoli insieme!

Thriller

Olympus has fallen – Attacco al Potere con Aaron Eckhart e Gerard Bulter, è costato 70 milioni di dollari e sembrava una specie di versione economica di Wihte House Down – Sotto assedio; ha portato a casa più di 160 milioni.

Now You See Me – I maghi del crimine, con Jesse Eisenberg, è costato 75 milioni; al box office ne ha ottenuti ben 350.

Prisoners, con Paul Dano e Hugh Jackman, è costato 46 milioni e ha subito riscosso bune critiche; al box office ha avuto 115 milioni.

Gli horror: tanti e vincenti

Mama – La madre, horror diretto da Andres Muschietti e costato 15 milioni di dollari, ne ha incassati ben 145 mila; negli Stati Uniti è uscito lo scorso gennaio ed è stata la prima bella sorpresa dell’anno.

The Purge – La notte del giudizio, horror con Ethan Hawke, è stato confezionato con appena tre milioni di dollari e ne ha portati a casa 95: non c’è da stupirsi se è già stato annunciato il sequel, che uscirà a giugno.

The Conjuring – L’evocazione, un altro horror, costato 20 milioni di dollari, aveva ricevuto critiche positive, ma non al punto da far immaginare che al box office avrebbe raccolto oltre 315 milioni di dollari.

Gli apocalittici

This Is The End – Facciamola finita, film del genere apocalittico costato 32 milioni, ha superato ampiamente i 125 milioni di dollari al box office.

World War Z, il celebre horror apocalittico con Brad Pitt, all’inizio ha ricevuto un’accoglienza freddina dai critici; ma il pubblico la pensa diersamente e al box office gli ah regalato 540 milioni di dollari. Ora c’è grande attesa per il sequel.

Tutti da ridere

We’re the Miller – Come ti spaccio la famiglia con Jennifer Aniston e Jason Sudeikis è costato 32 milioni di dollari e sembrava un film da poco. Invece al box office ha fatto faville: ben269 milioni di dollari.

Instruction not Included  del messicano Eugenio Derbez a settembre si è aggiudicato il primato di film in spagnolo più visto negli Stati Uniti, conquistando al box office 85 milioni di dollari. Da poco è stato elogiato pubblicamente anche dal celebre connazionale di Derbez, Cuarón.

Spring Breakers – Una vacanza da sballo, diretto da Harmony Korine, con James Franco, Selena Gomez e Vanessa Hudgens, era stato accolto da critiche fredde. Costato 2 milioni di dollari, il box office gliene ha regalati ben 31 milioni!

Quelli che… sognano l’Oscar

Gravity, di Alfonso Cuaron, con Sandra Bullock e George Clooney, durante la produzione ha avuto diversi problemi, sostanzialmente perché pochi credevano al progetto; si è imposto a Venezia ed è piaciuto a critica e pubblico, portando a casa 640 milioni di dollari.

Lee Daniels’ The Butler – Il Maggiordomo  è costato 30 milioni e al box office ne ha avuti 160; e c’è chi scommette su questo titolo per alcune nominations agli Oscar.

42 – La vera storia di una legenda americana, biopic di Jackie Robinson, scritto e diretto da Brian Helgeland, in cui recita anche Harrison Ford, è costato 40 milioni. Solo al box office USA ne ha raccolti più del doppio: 95 milioni di dollari.

Captain Phillips con Tom Hanks chiude in bellezza la lista: è costato 50 milioni, ne ha già raccolti 200 ed è ancora in circolazione. E anche per questo film, qualcuno parla di possibili nominations.

No Comments Yet

Comments are closed