Batman v Superman – Jesse Eisenberg e la psicologia di Lex Luthor

Jesse Eisenberg Lex Luthor Batman v SupermanSe la scelta di Ben Affleck per interpretare il Cavaliere Oscuro ha fatto infuriare molti (qui l’attore sul set del film), altrettanti sono rimasti confusi dalla decisione di affidare a Jesse Eisenberg il ruolo della nemesi di Superman: il diabolico Lex Luthor (qui nuovi dettagli sul personaggio).

Tuttavia, Eisenberg ha più volte dimostrato di saper recitare in ruoli impegnativi e ha anche provato di essere perfetto per un personaggio così detestabile per quanto geniale. A questo punto, il fatto che Luthor abbia o meno i capelli risulta una mera questione simbolica e ciò che realmente conta è come prenderà vita questo personaggio.

Parlando con Total Film, l’attore ha discusso di quella che sarà la psicologia del villain, dichiarando:
“Ci sono delle indicazioni su come il personaggio dovrebbe essere basandosi sulla sceneggiatura, poi sta all’attore farlo proprio. Ho avuto l’occasione di incontrare uno degli sceneggiatori, Chris Terrio, e abbiamo discusso a lungo, capendo chi è questa figura e creando una reale psicologia che, forse per un fumetto, una psicologia non totalmente moderna. Posso solo dire che mi hanno chiesto di interpretare un ruolo interessante. Una persona complicata e impegnativa”.

Jesse Eisenberg Lex Luthor Batman v SupermanEisenberg ha poi confessato di non aver visto molti altri cinecomic, nemmeno Il Cavaliere Oscuro. Per le sue ricerche, ha tuttavia visto “quel film con Gene Hackman”, il che fa capire quanto non sia interessato, forse paradossalmente, a questo genere di pellicole. Ha comunque dichiarato che potrebbe vederne alcuni se il loro livello artistico sarà alla pari di Batman v Superman:
“Capisco quanto siano popolari i cinecomic e ora, lavorando a uno di questi, capisco il perché. La storia è davvero ben scritta, i dialoghi sono ottimi, la maestria dietro a ogni reparto è grandissima e la recitazione è ottima. Perciò, se il livello di qualità con cui sono realizzati è questo…”

La star di The Social Network si è poi espressa sulla segretezza con cui gli attori vengono avvicinati e il poco che gli viene concesso prima di accettare il ruolo, per evitare fughe di notizie:
“Mi hanno chiesto se volessi interpretare la parte prima di inviarmi lo script. Non sono sicuro di come sia andata, ma leggendo ho capito che avrei potuto interpretare quel ruolo… Sapete, non inviano la sceneggiatura come niente fosse. Ma mi è piaciuto quello che ho potuto leggere. L’avrei fatto se fosse stato gratis e se fosse stata una piccola parte.”

L’interpretazione di Jesse Eisenberg potrebbe essere una di quelle che faranno ricordare Batman v Superman: Dawn of Justice, rimane solo il dubbio riguardo al numero di villain che gli daranno manforte. Il film della Warner Bros., diretto da Zack Snyder, arriverà al cinema il 25 marzo 2016 (e non si scontrerà dunque più con Captain America 3). Oltre ad Eisenberg, il cast comprende Ben Affleck, Henry Cavill, Gal Gadot, Amy AdamsJason Momoa.