AMC nei cinema una fila riservata ai cellulare-dipendenti

AMC, famosa catena di cinema negli Stati Uniti, ha proposto una soluzione al problema dilagante dell’uso di telefoni cellulari ed iPhone durante la proiezione dei film.

Le file posteriori, storicamente riservate a drappelli di chiassosi teenager e coppiette appassionate, verranno presto ribattezzate texting aisle, file riservate a chi desidera inviare messaggi di testo ed usare il telefono durante il film. Insonorizzate e munite di apposite barriere per fare da scudo al bagliore dei piccoli schermi di iPhone e cellulari nei confronti di chi, invece, desidera concentrarsi sul grande schermo, queste aree saranno riservate al pubblico che non può fare a meno dei dispositivi mobili. ACM ha a lungo maneggiato la questione dell’uso del cellulare durante le proiezioni, così come altre società, tra cui Imax e Regal Entertainment, per trovare una soluzione che consentisse, a chi lo desidera, di poter liberamente utilizzare il telefono all’interno delle sale, senza però arrecare disturbo agli altri spettatori.

Insomma, i cinema hanno dimostrato di avere la tendenza ad adattarsi all’utilizzo delle nuove tecnologie, cercando soluzioni che vadano incontro ad entrambe le parti, ovverosia, a coloro che anche durante la proiezione di un film hanno la necessità o l’urgenza di utilizzare il telefono, ma anche a chi, invece, quando va al cinema desidera gustarsi appieno il film, senza la seccatura di ticchettii, rumori e piccoli schermi che si illuminano di continuo.

No Comments Yet

Comments are closed