SHARE
aladdin-live-action

La produzione del live action basato sulla fiaba di Aladdin è ancora in alto mare. Pare infatti che il regista Guy Ritchie e la Disney stiano affrontando delle serie difficoltà nella fase casting.

Nonostante siano stati provinati moltissimi giovani di etnia mediorientale e indiana in giro per il mondo, non sono ancora stati individuati gli attori che andranno ad interpretare i ruoli di Aladdin e Jasmine nella pellicola. Se per la parte femminile la cerchia è stata ristretta ai nomi di Naomi Scott (già vista nei Power Rangers) e dell’indiana Tara Sutaria, per la parte maschile si è ancora in alto mare. Il problema principale sarebbe quello di riuscire a trovare un ragazzo di circa venti anni di etnia orientale capace sia di recitare che di cantare.

Per il ruolo di Aladdin era stato fatto perfino il nome di Dev Patel, ma l’intento della produzione è quello di cercare dei protagonisti semi sconosciuti. Le mire sono quindi ricadute sui giovani Achraf Koutet, Mena Massoud e George Kosturos, ma non è ancora stato deciso nulla.

Una cosa però è certa, il genio della lampada avrà le sembianze di Will Smith che a questo punto avrà l’arduo compito di cercare di essere all’altezza di Robin Williams che nel 1992 prestò la voce al personaggio nel film animato.

In attesa di trovare i giusti protagonisti le riprese della pellicola sono state rimandate. Il primo ciak dovrebbe essere battuto per agosto. Vi terremo aggiornati sugli ulteriori sviluppi.

SHARE