#BESOCIAL

Reduce dell’ultimo Sanremo 2019, Achille Lauro è negli store per presentare il suo nuovo album “1969”.

Il cantante ha avuto così modo di rilasciare qualche intervista, ed ha in primis spiegato il significato del nuovo album e del perché ha scelto uno degli anni che rappresenta il cambiamento: soprattutto nel campo della musica.

Nuovo Album: Achille Lauro, gli altri non mi piacciono

In un’intervista rilasciata al Corriere della Sera, Achille Lauro, ha discusso della sua esperienza a Sanremo, e di come questa volta è andato alla ricerca di nuove sonorità. E proprio su questo, a suo dire, la nuova generazione n’è totalmente a digiuno.

Gli emergenti fanno tutti la stessa canzone, senza ricerca musicale o nel testo: una noia da voltastomaco

Sull’anno simbolo del nuovo album ha spiegato che per lui resta un periodo di grandi cambiamenti per l’umanità con grandi scoperte, grandi rivoluzioni e grandi innovazioni. È stato questo lo spirito che ha spinto Achille Lauro in questo nuovo lavoro.

Gli anni 60-70 sono stati anni di cambiamento e voglia di esprimersi: lo stesso atteggiamento nostro.

#BESOCIAL