80’s In Love: i 5 migliori film anni 80 da (ri)vedere

80's in love: migliori film anni 80

Per chi ha raggiunto la fatidica soglia dei 30, o li ha addirittura superati come la sottoscritta (sob…), i film dei quali mi appresto a parlare sono molto più di semplici pellicole. Essi hanno invero segnato una generazione di giovani cinefili e benché i temi trattati non siano da dissertazione universitaria o forse proprio per questo, i personaggi e le storie che li vedono protagonisti riescono a coinvolgere lo spettatore, tra sospiri e lacrime, qualunque età esso abbia.

Prepariamo dunque i fazzoletti e, con un sorriso malinconico, tuffiamoci tra capelli cotonati, mise improbabili e indimenticabili colonne sonore, in questa carrellata amarcord di classici (se mi passate il termine) senza tempo.

1 – Sixteen Candles-Un Compleanno da Ricordare (1984)

Come non cominciare un siffatto tuffo nel passato, senza menzionare questo piccolo grande cult diretto da John Hughes che lanciò nell’Olimpo delle commedie adoloscenzial-romantiche, Molly Ringwald. Il film narra le vicende di Samantha, teenager timida e impacciata, che vede sfumare i festeggiamenti per il suo atteso sedicesimo compleanno, a causa del matrimonio della sorella maggiore, fissato per il giorno successivo. Oltre alla delusione per la dimenticanza della sua famiglia, la protagonista dovrà vedersela con la sua prima cotta (Michael Schoeffling) e affrontare l’amato e odiato ballo di fine anno. Attorno a Sam, ruotano una serie di stravaganti personaggi tra i quali lo studente giapponese ospite della famiglia, una bizzarra coppia di fratelli (interpretati da Joan e John Cusack in una delle loro prime interpretazioni) e l’amico nerd (Anthony Michael Hall), disperatamente innamorato di lei.

Curiosità: John Hughes scrisse lo script della pellicola pensando proprio a Molly Ringwald; per il ruolo del bello e impossibile Jake Ryan, si presentò anche Viggo Mortensen, futuro Re di Gondor.

La Canzone: “True”, Spandau Ballet.

2 – Bella in Rosa (1986)

80s in love: 5 film da rivedereCome si suol dire, squadra che vince non si cambia ed ecco ricomparire l’accoppiata Ringwald-Hughes (questa volta solo sceneggiatore). Diretta da Howard Deutch, questa teen rom com anni ’80 racconta ancora una volta delle disavventure di una giovane liceale, Andie. Rimasta sola con il padre disoccupato, la protagonista lavora part-time in un negozio di dischi e, avendo vinto una borsa di studio, frequenta una scuola piena di ricchi figli di papà che le rendono la vita impossibile. Tra questi giovani snob c’è Blane (Andrew McCarthy), del quale Andie s’innamora. Com’è ovvio, la loro relazione non è vista di buon occhio né dalla famiglia del ragazzo né dal suo migliore amico, Steff, interpretato da un giovanissimo James Spader. A spalleggiare la giovane sarà Duckie (John Cryer), amico d’infanzia innamorato di lei.

Curiosità: il film venne girato nella stessa scuola usata per le riprese di “Grease” (1978); esiste un finale alternativo nel quale Andie e Duckie finiscono insieme; il titolo del film è preso da una canzone dei Psychedelic Furs.

La Canzone: “Left of Center”, Suzanne Vega.

3 – Il Ragazzo che Sapeva Volare (1986)

80s in love: 5 film da rivedereScritto e diretto da Nick Castle, il film non racconta la classica storia d’amore nata tra i banchi di scuola ma si configura come una commovente incursione nel genere fantasy. La protagonista è Milly (Lucy Deakins), una quindicenne come tante con una madre che cerca di mandare avanti la famiglia e un fratellino piccolo di nome Louis.  Trasferitasi in seguito alla morte del padre, Milly comincia a conoscere i nuovi vicini tra i quali il coetaneo Eric (Jay Underwood), un ragazzo autistico chiuso dietro un muro di silenzio. Incuriosita dal giovane, Milly cerca di fare amicizia con lui e, passo dopo passo, Eric riesce ad aprire uno spiraglio per far entrare nel suo mondo la giovane, arrivando a rivelarle il suo più grande segreto…

Curiosità: il film debuttò al quarto posto del Box Office USA; Jason Priestley (Brandon Walsh in “Beverly Hills 90210”), compare in un breve cameo.

La Canzone: Main Title, Bruce Broughton (autore dell’intera colonna sonora).

4 – Un Meraviglioso Batticuore (1987)

80s in love: 5 film da rivedereJohn Hughes e Howard Deutch collaborano ancora una volta per dare vita all’ennesima, indimenticabile, commedia romantica. A contendersi il ruolo di protagonista sono Watts (Mary Stuart Masterson), una ragazza dai modi mascolini, e Keith Nelson (Eric Stoltz) il suo migliore amico. Quando Keith s’innamora della bella e ricca Amanda Jones (Lea Thompson), il rapporto tra lui e Watts comincia ad incrinarsi perché la ragazza capisce di provare qualcosa di più di un semplice sentimento d’amicizia nei suoi confronti. Chi la spunterà?

Curiosità: Eric Stoltz venne inizialmente scritturato, insieme a Lea Thompson, per “Ritorno al Futuro”, ma il ruolo venne affidato a Michael J. Fox; Howard Deutch e la Thompson si conobbero sul set di questo film e convolarono a nozze nel 1989.

La Canzone: “Miss Amanda Jones”, March Violets.

5 – Non Per Soldi ma per Amore (1989)

80s in love: 5 film da rivedereDiretto da Cameron Crowe, il film è entrato a far parte della classifica dei 50 migliori Highschool Movies di sempre. John Cusack torna come protagonista assoluto di questa pellicola, interpretando il giovane Lloyd Dobler, studente dalle basse aspirazioni, innamorato di Diane Court (Ione Skye), proiettata verso un futuro radioso e in partenza per l’Inghilterra. Diane e Lloyd intraprendono una relazione che incorre nella disapprovazione della famiglia Court ma continuano a frequentarsi, pur non sapendo cosa riserverà loro il futuro.

Curiosità: nel cast è presente anche Joan Cusack; il doppiaggio del film riflette la cultura paninara dell’Italia anni ’80, nei dialoghi sono inserite parole come “pirla” e “squinzie”; l’iconica scena della dichiarazione d’amore di Lloyd è stata citata in numerosi lungometraggi e programmi tv, tra i quali South Park e I Simpson.

La Canzone: “In Your Eyes”, Peter Gabriel.