Better Call Saul, una seconda stagione per lo spin-off di Breaking Bad

Seconda stagione per Better Call Saul, spin-off di Breaking Bad

Si è conclusa lo scorso settembre Breaking Bad, una delle serie tv più amate e discusse degli ultimi anni. I fan hanno seguito le avventure di Walter White, professore di chimica tramutatosi in boss della droga (interpretato da Bryan Cranston), per ben 5 stagioni (6 se vogliamo considerare separatamente le due parti dell’ultima stagione) e il senso di malinconia nel comprendere che tutto fosse finito ha presto preso il sopravvento. Tuttavia, non ci è voluto molto prima che i cuori dei fedeli telespettatori si riaccendessero, grazie all’annuncio di uno spin-off della serie, intitolato Better Call Saul e incentrato su Saul Goodman, avvocato di Walt e Jesse (Aaron Paul) dall’etica discutibile.

La serie era ormai attesa da tutti per questo novembre, ma la AMC ha optato per un rinvio, collocando il debutto a inizio 2015, periodo originariamente scelto per la première. Ci sarà dunque ancora da aspettare parecchi mesi, ma non disperate, poiché l’annuncio è accompagnato da una notizia che vi rallegrerà sicuramente la giornata: la rete televisiva ha infatti già programmato una seconda stagione della serie, che sarà composta da ben 13 episodi, rispetto ai 10 della prima stagione. Se non vi pare abbastanza, vi offriamo anche la prima immagine di Better Call Saul, che raffigura il buon Saul, interpretato da Bob Odenkirk, assieme a Vince Gilligan, creatore di Breaking Bad, e il co-showrunner Peter Gould; Gilligan si occuperà anche di dirigere il primo episodio della nuova serie, le cui riprese sono al momento in corso ad Albuquerque, nel Nuovo Messico.

Charlie Collier, presidente della AMC, ha così annunciato la seconda stagione :

La produzione di Better Call Saul è in corso e non potremmo essere più orgogliosi o eccitati riguardo al lavoro svolto finora. Ci uniamo ai fan in fervida attesa per questa serie e oggi siamo felici di confermare che abbiamo in programma due stagioni dedicate a Saul, per un totale di 23 episodi. Quando si introduce una nuova serie, specialmente una con il DNA di Breaking Bad, vi è un numero incalcolabile di fattori da considerare affinché lo show debutti come merita. Abbiamo una solida collaborazione alle spalle con Vince, Peter, Bob, lo studio e i numerosi lavoratori coinvolti in questa produzione; ci stiamo godendo il processo e condividiamo tutti l’obiettivo di renderlo un vero evento televisivo. Niente mezze misure (si ringrazia per la citazione n.d.a.).

Sembra tutto pronto per quello che si preannuncia un grande evento per il piccolo schermo; nell’attesa, ecco a voi la prima immagine di Better Call Saul.

Seconda stagione per Better Call Saul, spin-off di Breaking Bad

No Comments Yet

Comments are closed