#BESOCIAL

Julianne Moore in Chanel - Look Oscar 2015

Con gli Oscar eleggiamo i migliori attori, registi, sceneggiatori, le migliori colonne sonore e tutto ciò che è legato al prestigio del cinema. Ma abbiamo anche la possibilità di dare i voti ai look delle star! Iniziamo col dire però una cosa importante: quest’anno Jennifer Lawrence non è caduta sul Red Carpet. Applausi. E ora passiamo ad argomenti più frivoli rispetto alle rovinose cadute della Ragazza di Fuoco.

Parliamo innanzitutto delle due vincitrici delle statuette: Julianne Moore (vincitrice del premio “Miglior attrice protagonista” per Still Alice) e Patricia Arquette (“Miglior attrice non protagonista” per Boyhood). Julianne Moore, che vediamo nell’immagine in apertura, ha sfoggiato uno stile elegante, sofisticato e perfettamente adeguato alla serata e al suo fisico, la casa di moda che la veste in quest’occasione è Chanel. Patricia Arquette è stata più “patriottica e solidale”: ha indossato un abito bianco e nero dell’americana Rosetta Getty, sua amica da tempo, senza suscitare particolari lodi o critiche. Un normalissimo abito bianco e nero, elegante certo, ma non particolare.

Patricia Arquette in Rosetta Getty - Look Oscar 2015
Patricia Arquette in Rosetta Getty

Parliamo ora delle altre nominate al premio “Miglior Attrice”: Marion Cotillard (nominata per Due giorni, una notte), Felicity Jones (La teoria del tutto), Rosamund Pike (Gone Girl) e Reese Witherspoon (Wild).

La Cotillard sceglie la casa di moda francese di Dior e predilige il bianco (sembra ancora più pallida col bianco, è una mia impressione o se passasse davanti ad una luce potrei vederle il cervello da quanto è bianca?), Felicity Jones ha un enorme abito di Alexander McQueen (è così grande la gonna che proprio non capisco come abbia fatto a sedersi e come sia possibile che coloro che erano seduti accanto a lei non siano rimasti soffocati da tutto quel tessuto, non troppo adeguato ad un teatro), Rosamund Pike ha scelto un abito rosso di Givenchy (nella foto che le hanno scattato sul Red Carpet e che è stata diffusa ha la stessa faccia di un cervo poco prima di essere investito da un auto, un cervo che sgomento fissa i fanali di un auto, l’abito però è elegante e al contempo sensuale) e Reese Witherspoon indossa un abito bianco e nero di Tom Ford (bello, elegante ma quando interpretava il film La Rivincita delle Bionde era più estrosa nell’abbigliamento!).

In alto: Felicity Jones e Marion Cotillard In basso: Rosamund Pike e Reese Witherspoon - Look Oscar 2015
In alto: Felicity Jones e Marion Cotillard. In basso: Rosamund Pike e Reese Witherspoon

Passiamo ora alle altre nominate al premio “Miglior attrice non protagonista” (quelle che hanno perso insomma): Laura Dern (nominata per Wild), Keira Knightley (The Imitation Game), Emma Stone (Birdman) e Meryl Streep (Into the Woods).
Laura Dern indossa un abito di Alberta Ferretti, un abito lucente, metallico, da “guerriera” (con quest’abito in Jurassic Park sarebbe riuscita ad annientare i Velociraptor), Keira Knightley in Valentino sembra una fata anzi la regina delle fate anzi la regina delle fate che nel tempo libero fanno i pirati, Emma Stone in verde (abito di Elie Saab) non convince troppo, sembra Poison Ivy, la cattiva di Batman (interpretata da Uma Thurman) e Meryl Streep è Meryl Streep. È difficile per chi ama il cinema dire qualcosa di malevolo su questa Dea dei Film. Ma non ce n’è bisogno: indossa un mise sobria di Lanvin, elegante, diversa da quello delle altre attrici (non ha più vent’anni), è un look da Signora. Non è Miranda Priestley de Il Diavolo veste Prada ma è comunque una donna di classe, una signora del cinema, una Dea.

In alto Laura Dern  e Keira Knightley. In basso Emma Stone e Meryl Streep - Look Oscar 2015
In alto Laura Dern e Keira Knightley. In basso Emma Stone e Meryl Streep

Prima di lasciarvi alla gallery con tutti i look (e i commenti) eleggiamo la peggiore. Ho scelto Kelly Osbourne: non assomiglia ad Ursula?

kelly osbourne - Look Oscar 2015
A sinistra Kelly Osbourne in Rita Vinieris. A destra Kelly Osbourne nella Sirenetta.

E ora la gallery!

#BESOCIAL