#BESOCIAL

L’attore canadese, Michael J. Fox, famoso per il suo ruolo in “Ritorno al futuro”, come già sappiamo nel 1991 ha scoperto di essere affetto dal morbo di Parkinson, ma a quanto pare questa malattia non è un peso per lui, anzi gli ha salvato la vita!

Da allora la vita dell’attore 52enne, si è arricchita ma non in peggio, vediamo cosa ha dichiarato Michael: “se entrassi in una stanza, e ci fossero Dio o Buddha o Bill Gates o Sergey Brin o chiunque altro potesse trovare un modo per guarirmi, non credo che direi di sì“.

L’attore ha inoltre voluto rilasciare alcune dichiarazioni in un’intervista a Rolling Stone, commentando come sarebbe stata la sua vita senza la malattia: “non avrei passato quello che ho passato e non avrei fatto le esperienze che ho fatto. Ce la faccio ancora. In fin dei conti riesco ancora a fare uno show. E allora che cosa ho perso?”.

Le parole su dette da J. Fox danno un pizzico di sollievo per tutti e ha dimostrato inoltre di essere molto forte e di avere una grande forza di combattere senza mai perdersi d’animo e di continuare a dedicarsi al suo amato lavoro senza dare alcun peso alla malattia.

L’attore ha inoltre creato una fondazione a sostegno della ricerca scientifica, dichiarando: il parkinson mi ha salvato la vita. Prima vivevo a 100 all’ora e bevevo, ora mi sono avvicinato alla famiglia”.

#BESOCIAL

1 COMMENTO

  1. non sono molto convinto che una malattia degenerativa come il parkinson non ti cambia la vita
    (forse se disponi di un conto in banca a 6 zeri) parla una persona che 15 anni fa’ mi hanno diagnosticato questo male, e vi assicuro che la vita eccome se me la cambiata. forse perche’in banca non ho neanche uno zero sul conto. saluti

Comments are closed.