L’uomo preferito di Scarlett Johansson? Un uomo normale

L'uomo preferito di Scarlett Johansson? Un uomo normaleLa rivincita delle persone comuni. Ecco come si potrebbero definire le parole di Scarlett Johannson, che durante una lunga intervista, corredata da foto, alla rivista Vanity Fair, dichiara: «Preferisco un uomo di basso profilo ad un attore ossessionato dalle emozioni». Una persona che sia in grado, fa intuire, di starle accanto con la quotidianità. D’altronde, ha trovato questo perfetto equilibrio con il giornalista francese Romain Dauriac, dal quale aspetta un figlio (o una figlia, non si sa, ancora troppo presto per dirlo). «Amo la nostra relazione, perché facciamo cose diverse e ci godiamo i nostri rispettivi mondi senza dover combattere con programmi incompatibili»; insomma, sembra semplicemente il desiderio della stessa quotidianità che tutte ricerchiamo. Non da diva, ma da persona, semplicemente.

Sulle pagine di Glamour, invece, Scarlett Johansson mette la pulce nell’orecchio: un secondo matrimonio non è da escludere. «Vogliamo lasciarci trasportare», dice, dichiarandosi non interessata a una cerimonia in pompa magna. Scarlett parla da donna matura, e d’altronde ha un matrimonio alle spalle, quello con l’attore Ryan Reynolds (Ted, Lanterna Verde), finito diversi anni fa. «Ora mi conosco meglio. Ho più strumenti per comunicare non solo con il mio partner, ma anche con me stessa». Parla come una donna che ha una relazione con un uomo, semplicemente, e non da diva hollywoodiana, come a ben vedere è (basti pensare agli ultimi successi, come Her e Captain America: The Winter Soldier, o i prossimi film Lucy e Chef): «Adesso ho l’opportunità di conoscermi meglio. Questo mi rende una compagna migliore, capace di restare in una relazione anche quando i momenti romantici non ci sono», insomma, quando la vita vera “ha la meglio”, per così dire… «Sono più paziente, con me stessa e con il mio fidanzato. Succede quando cresci, probabilmente».

Nessun accenno esplicito alla sua gravidanza. Ma non possiamo non notare, dalle foto del backstage, quanto sia incredibilmente raggiante.

No Comments Yet

Comments are closed