SHARE

Fabio Fazio, conduttore del programma di Rai 3 Che tempo che fa è in questi giorni fortemente criticato dal mondo vegano. Il motivo?

«Mostrare pesci prigionieri a tutta l’Italia è una cosa senza alcun senso e anche obsoleta. La nostra realtà è indignata. Lavoriamo costantemente per divulgare il rispetto della vita in tutte le sue forme e siamo rimasti molto delusi che una trasmissione come questa, molto seguita, proponga animali in cattività a soli fini estetici», queste le parole di Renata Balducci, Presidente di AssoVegan – Associazione Vegani Italiani.

Ed ancora, questa volta per mano di Pier Paolo Cirillo, coordinatore di AssoVegan:

«Ma pensa veramente il conduttore di Rai 3 di creare un’atmosfera familiare e serena intervistando i suoi ospiti con accanto una gabbia acquatica con dentro dei poveri pesciolini pescati in acque esotiche per far bella mostra davanti a chi non avverte più l’empatia e la sensibilità di considerarli degli esseri viventi, ma solo soprammobili? È diseducativo ed incivile presentare una situazione di prigionia e sofferenza di animali innocenti ai telespettatori della Rai come un arredo qualunque, e valutando anche un’implicita pubblicità occulta gratuita ai costruttori e venditori di acquari!».

Insomma, parole forti. Vedremo come andrà a finire.

SHARE