Attentati Parigi: l’omaggio degli U2, Madonna e del mondo dello Spettacolo

Inutile ricordare ciò che è successo nella notte tra il 14 e 15 novembre a Parigi, ciò che è da merito e che fa tenerezza, sono tutti i cordogli di gente comune e famosa dopo l’accaduto. Molte le commemorazioni dopo la strage di Parigi, provenienti dal mondo dello spettacolo di tutto il mondo, girano infatti…

u2-strage-parigiInutile ricordare ciò che è successo nella notte tra il 14 e 15 novembre a Parigi, ciò che è da merito e che fa tenerezza, sono tutti i cordogli di gente comune e famosa dopo l’accaduto. Molte le commemorazioni dopo la strage di Parigi, provenienti dal mondo dello spettacolo di tutto il mondo, girano infatti da qualche ora le immagini della band U2, che personalmente si sono recati sul posto per omaggiare le 129 persone rimaste uccise, ma anche i video su Madonna, che ha cantato una canzone in francese (Vie en Rose), durante il suo concerto a Stoccolma, invogliando tutti a pregare per le vittime, ricordandole, perché come la stessa popstar ha detto alla platea: “Sono combattuta per rispetto delle persone che piangono la perdita dei loro cari, ma questo è esattamente quello che gli autori del massacro vogliono: ridurci al silenzio. Non glielo lasceremo fare, non glielo lasceremo fare mai“.

Gli U2 a Parigi per omaggiare le vittime degli attentati

u2-attentato-parigi-novembre-2015

VIDEO: Madonna a Stoccolma ricorda le vittime di Parigi

La solidarietà del mondo dello spettacolo, non è restata muta neppure in italia, che primi tra i tanti, è Lorenzo Jovanotti a codividere l’hashtag #PrayForParigi. Malinconico anche Biagio Antonacci che con un’immagine della Torre Eiffel racchiusa tra il simbolo della Pace ha ricordato a tutti il No alla Guerra. Per la cantante Emma Marrone invece un lungo messaggio di riflessione ai suoi fans: “Leggo solo ora del disastro a Parigi … E mi chiedo dove arriveremo? Il terrore e la distruzione non conoscono frontiere .. Non si deve morire in nome di nessun dio“. La cantante senese Gianna Nannini sottolinea l’orrore di aver scelto un posto simbolico come il teatro: “Mi fa rabbrividire il pensiero che il Bataclan dove anch’io ho suonato sia stato scenario di questo spargimento di sangue. “Avec Vous”. Gianni Morandi: “Orrore, sbigottimento, dolore, terrore, paura… Che sta succedendo nel mondo?“.

Link