SHARE
La memoria dell'acqua: trailer italiano

la-memoria-dell'acqua-trailer 2“La Memoria dell’Acqua”, documentario diretto da Patricio Guzmán, ha vinto l’Orso d’Argento per la Miglior Sceneggiatura durante il Festival Internazionale del Cinema di Berlino 2015.

L’acqua è, tra i quattro elementi, quello indispensabile per la nascita della vita e proprio attorno all’acqua ruota la storia che viene narrata nel documentario.

L’acqua è anche la testimone silenziosa del sorgere di una civiltà, quella cilena, che grazie ad essa è diventata prospera per poi essere quasi completamente cancellata dai conquistadores spagnoli.

Di quel popolo originario restano pochi discendenti ed è attraverso le loro voci che viene narrata la storia del Cile, da quei primi secoli fino ai giorni nostri.

Guzmán non ricorda solamente lo scontro drammatico con gli europei ma si ricollega anche a ciò che accadde sotto il regime di Pinochet. Nei flutti dell’oceano, infatti, molti desaparecidos trovarono una indegna sepoltura, separati per sempre da quelle famiglie che non avrebbero mai avuto una tomba su cui piangerli.

Tutto ruota attorno all’acqua, in un percorso centripeto che va dalla storia dell’universo stesso fino alle piccole vite di chi abita sotto un cielo trapunto di stelle, lungo le coste di un Cile poco conosciuto ma sempre vitale.

“La Memoria dell’Acqua” ha vinto il premio Lumières 2015 per il Miglior Documentario. Il titolo originale della pellicola, “El Botón de Nácar” (in inglese “The Pearl Button”), si riferisce ad un bottone di perla trovato in una rotaia recuperata nell’oceano (rotaie simili si usavano per gettare i corpi in mare dagli elicotteri), appartenuto, probabilmente, ad una delle vittime del regime.

Di seguito potete vedere il trailer italiano del documentario che sarà nei nostri cinema a partire da Giovedì 28 Aprile, distribuito da I Wonder Pictures.

SHARE