Samuel L. Jackson è il Presidente in fuga nel divertente Big Game

Big Game Samuel L. JacksonUna capsula di salvataggio che sembra piuttosto un minifrigo. Al suo interno, nascosto, Samuel L. Jackson e non è altri che il Presidente degli Stati Uniti d’America.

Ok. 10 secondi di clip e questo film ha già gli ingredienti per essere un film divertente e sregolato. La pellicola in questione è Big Game e non per niente fa parte della selezione della Toronto International Film Festival Midnight Madness. A dirigerla è il finlandese Jalmari Helander, anche sceneggiatore del titolo assieme a Petri Jokiranta, e vede Jackson nei panni del Presidente in fuga da un gruppo di terroristi. La sua unica possibilità è quella di far coppia con un tredicenne (Onni Tommila) alle prese con una tradizionale sfida necessaria a diventare un uomo.

Big Game, se non altro, promette di divertire per la sua sregolatezza, per le battute sagaci (“Invece di sembrare forti, dobbiamo essere forti”) e per le interpretazioni sopra le righe. Nel cast anche Ray Stevenson, Jim Broadbent e Felicity Huffman. Il Toronto Film Festival ha avuto inizio il 4 settembre e si concluderà il 14. Per ora, nessuna notizia su una possibile distribuzione.

Di seguito, la sinossi del film e la clip che mostra l’incontro tra Jackson e il giovane Oskari con la successiva fuga rotolando letteralmente via dai terroristi all’interno della capsula di salvataggio.

Oskari, un timido tredicenne, attende con ansia il proprio destino. La tradizione detta che, come i propri antenati prima di lui, il ragazzo debba trascorrere un giorno e una notte da solo nella foresta. Armato di arco e frecce, dovrà fare ritorno con un trofeo per dimostrare di essere un uomo. Spaventato e solo, vaga per la vasta e dimenticata foresta quando improvvisamente sente un rombo assordante. Accorso per investigare, Oskari scopre una capsula di salvataggio; questa capsula appartiene alla Air Force One e l’uomo malconcio e ammaccato al suo interno è il Presidente degli Stati Uniti! Dai cieli sopra di loro, dei terroristi si precipitano sul luogo dello schianto intenzionati a rapire il Presidente. Ora il destino dell’uomo più potente del mondo è nelle mani di un tredicenne. Incastrati in un letale gioco del gatto col topo, con solo poche ore rimaste, Oskari e il Presidente devono far squadra per sopravvivere alla notte più straordinaria della loro vita.

No Comments Yet

Comments are closed