Inherent Vice Trailer Paul Thomas Anderson Joaquin PhoenixPaul Thomas Anderson è pronto a regalarci un nuovo gioiello. Dopo il successo di The Master, il regista tornerà sul grande schermo con una detective story alquanto peculiare: Inherent Vice, di cui è stato rilasciato finalmente il primo trailer.

Tratto dall’omonimo libro di Thomas Pynchon, il film ha un numero di talenti da fare impallidire semplicemente elencandoli. Protagonista indiscusso sarà Joaquin Phoenix, che vestirà i panni del detective privato Larry “Doc” Sportello, assoldato per aiutare un’ex amante a sventare un potenziale rapimento che coinvolge il suo attuale fidanzato miliardario; insieme a lui attori del calibro di Josh BrolinOwen Wilson, Katherine Waterston, Reese Witherspoon, Benicio Del Toro, Martin Short, Jena Malone e Joanna Newsom.

Il trailer dura due minuti e non posso dire altro se non che l’ho adorato. Allontanandosi dalle tinte più cupe di The Master, Paul Thomas Anderson affronta una storia di rapimenti e tradimenti riavvicinandosi a suoi precedenti film quali Boogie Nights e Il petroliere, disseminati dall’ironia senza però escludere ricche dosi di violenza. Il trailer è arricchito da un’accattivante musica perfetta per il tramonto degli anni ’60 e da immagini piene di brio e umorismo, con un Phoenix assolutamente impeccabile nel ruolo assegnatogli.

Inherent Vice dovrebbe arrivare in Italia il 19 febbraio 2015, mentre uscirà negli Stati Uniti il 12 dicembre, solo in alcuni cinema selezionati. Di seguito, la sinossi completa e il primo trailer del film.

Inherent Vice è il settimo lungometraggio di Paul Thomas Anderson e il primo adattamento di un romanzo di Thomas Pynchon. Quando la ex del detective privato Doc Sportello compare dal nulla con una storia sul suo attuale fidanzato, costruttore edile miliardario, di cui lei si è innamorata e una trama intrecciata dalla moglie di lui e dal suo fidanzato per rapire quel miliardario e gettarlo in istituto mentale… beh, è facile dirlo per lei. Siamo al tramonto degli psichedelici anni ’60 e la paranoia è all’ordine del giorno e Doc sa che “l’amore” è un’altra di quelle parole che circolano al momento, come”trip” o “da sballo”, di cui si abusa spesso. Di certo c’è che solitamente quella parola porta guai. Con un cast di personaggi che includono surfer, truffatori, drogati e rocker, uno strozzino omicida, detective della LAPD, un sassofonista tenore sotto copertura e una misteriosa entità nota come Golden Fang (la Zanna d’Oro), che potrebbe essere un semplice stratagemma dei dentisti per non pagare le tasse… in parte un noir surfistico, in parte una spassosa commedia psichedelica. Puro stile Thomas Pynchon.

#BESOCIAL