Trailer di Birdman di Alejandro González IñárrituMichael Keaton, apparso recentemente in “RoboCop”  e “Need for Speed”, torna a vestire i panni del supereroe nella black comedy firmata dal regista messicano Alejandro González Iñárritu; non fatevi ingannare, però, dall’anticipazione, perché il ruolo interpretato da Keaton è ben lontano dal Bruce Wayne/Batman da lui impersonato nei due film sul Cavaliere Oscuro diretti da Tim Burton.

“Birdman (or the Unexpected Virtue of Ignorance)”, prodotto dalla Fox Searchlight e dalla New Regency, è infatti la storia di un attore (Keaton), famoso per aver interpretato un iconico supereroe, che lotta per mettere su uno spettacolo a Broadway, adattamento della raccolta di racconti brevi “What We Talk About When We Talk About Love (letteralmente, ‘Di cosa parliamo quando parliamo d’amore’), scritta da Raymond Carver. Nei giorni che precedono il debutto, intraprende una battaglia contro il proprio ego e tenta di riconquistare la propria famiglia, la carriera e se stesso.

Il trailer ci mostra scene visionarie e di grande impatto visivo, accompagnate da una sorta di soliloquio in corso nella mente di Keaton; proprio le scene frenetiche, alternate alle frasi ripetute nella testa dell’attore, e con in sottofondo una versione rallentata di “Crazy” di Gnarls Barkley, danno l’impressione che si tratterà di un viaggio perlopiù mentale dal punto di vista del protagonista, il cui conflitto personale viene espressamente citato all’inizio del trailer, quando poco prima di salire sul palco pensa tra sé: “Come siamo finiti qui, in questo schifo? Eri una stella del cinema, ricordi?”

Nel trailer appaiono anche alcune co-star della pellicola, che vanta la partecipazione di Emma Stone, Naomi Watts, Zach Galifianakis ed Edward Norton.

Lo script è stato realizzato dallo stesso Iñárritu, assieme a Nicolas Giacobone, Alexander DinelarisArmando Bo. Il regista è famoso soprattutto per i lungometraggi “Amores perros”, “21 grammi” e “Babel”, che compongono la sua “trilogia sulla morte”, tema ripreso anche nella pellicola “Biutiful” del 2010.

“Birdman” è atteso per il 17 ottobre 2014 negli Stati Uniti, dove è stato proibito ai minori di 17 anni per la presenza di “contenuto sessuale, linguaggio non adatto e violenza”. Per quanto riguarda l’Italia, ancora nessuna notizia su una possibile data di rilascio.

Di seguito il trailer del film:

#BESOCIAL