SHARE
Dietro le quinte di Apes Revolution

Dietro le quinte di Apes RevolutionL’alba del pianeta delle scimmie dimostrò come sia possibile realizzare reboot di qualità se affidati alle persone giuste; uno dei punti forti della pellicola era sicuramente il livello elevato degli effetti speciali, soprattutto nella trasformazione degli attori in scimmie. IGN ha diffuso una featurette che ci porta dietro le quinte di Apes Revolution – Il pianeta delle scimmie, sequel del film del 2011, che approfondisce il salto tecnologico avvenuto tra le due pellicole, soprattutto nell’uso dei software e delle tute per la performance capture, che permettono agli interpreti di essere ancora più attivi nel corso delle sequenze, mettendo a confronto le scene girate dagli attori in carne e ossa e il risultato finale in cui l’interprete assume digitalmente le sembianze di una scimmia.

Il video rivela anche il sistema utilizzato per le riprese, in questo capitolo risultate più complesse poiché gran parte delle location consiste in spazi aperti come foreste, e la difficoltà nel riprodurre i primati a causa della loro evoluta abilità manuale e dei numerosi agenti atmosferici .

Apes Revolution – Il pianeta delle scimmie (qui potete visionare il trailer finale), prodotto dalla Chernin Entertainment e distribuito da 20th Century Fox, è diretto da Matt Reeves e arriverà in Italia il 30 luglio 2014. Del cast fanno parte Jason Clarke, Andy Serkis, Keri Russell, Gary Oldman, Judy Greer, Kodi Smit-McPhee, Tobey Kebbell, Kirk Acevedo ed Enrique Murciano.

Di seguito la sinossi del film e il dietro le quinte.

La crescente comunità di scimmie evolute, guidata da Cesare, è minacciata da un gruppo di umani sopravvissuti al virus. I due schieramenti raggiungono una fragile pace, che viene tuttavia messa in pericolo, facendo incombere il rischio di una grande guerra il cui esito determinerà la specie dominante sulla Terra.

SHARE